Il ciclo lavorativo è discontinuo ed ha inizio con le operazioni di defogliazione e lavaggio delle olive (essenziale per la qualità e l'igiene dell'olio) che vengono frantumate in tempi piuttosto brevi (entro le 12 ore), mediante macine in pietra di granito. La pasta così ottenuta a una temperatura inferiore ai 27°, viene stratificata su gerle e impilata sul carrello della pressa che, sottoposta a una semplice pressione, provocherà la fuoriuscita dell'olio e dell'acqua. La separazione finale avviene per mezzo di un separatore centrifugo dal quale si ottiene olio pronto al consumo.
L'olio viene poi conservato in serbatoi di acciaio inossidabile a temperatura controllata.